Ecco svelata tutta la verità sulle “3 fasi dell’evoluzione” per incontrare l’anima gemella (3a parte). Fase 3 o dell’evoluzione spirituale.

corpo-mente-anima + il tuo Spirito = te stesso Nei precedenti due articoli ho descritto 3 “Fasi” che potremmo essere chiamati ad attraversare prima dell’incontro sentimentale più importante della nostra vita, quello con l’Anima     Gemella:

  1. Fase 1 o del Sonno Profondo
  2. Fase 2 o del Risveglio
  3. Fase 3 o dell’Evoluzione Spirituale

Nella Fase 1 o del Sonno Profondo, incontriamo e stiamo con partner che ci mettono duramente alla prova, nella Fase 2 o del Risveglio, incontriamo e stiamo con partner più risolti, nella Fase 3 o dell’Evoluzione Spirituale, Incontriamo e stiamo con l’Anima Gemella.

In questo articolo mi concentro sulla “Fase 3” o dell’Evoluzione Spirituale.

Questa fase è generalmente contraddistinta da un percorso di crescita interiore che ti permette di andare ad incontrare la tua Anima e i suoi scopi spingendoti ben oltre la linea dell’inconscio. Con l’aiuto di un Coach o di un Maestro Spirituale di tua fiducia puoi decidere di scoprire quali sono i tuoi desideri più profondi, il motivo per cui la tua Anima si è incarnata dentro di te, qual’ è la sua missione reale, perché si è chiamata tutte le esperienze che hai vissuto finora.

Nella fase 3, attraverso il lavoro di crescita interiore, si risolvono e ci si libera da tutti i fardelli ancora presenti nella propria vita e si attinge saggezza alla luce di una trasformazione sempre più definitiva e profonda, fino a che non si cominciano a sviluppare quei tratti della personalità sempre più connessi alle proprie qualità “divine”.

Si sviluppano le capacità sensitive e intuitive, si risvegliano i sensi psichici, si aprono le connessioni alle proprie Guide e agli Angeli. Tutto il percorso ti spinge alla purificazione e alla consapevolezza del vero significato della tua Esistenza.

E’ a questo punto della tua Evoluzione che potresti sentire l’esigenza di ricongiungerti con la tua Anima Gemella, il tuo Partner Spirituale.

Se si è single si apre l’opportunità di incontrarla per davvero.

Se si è impegnati si sentirà di voler chiudere la relazione con l’attuale partner, o sarà lei o lui a voler chiudere la relazione con te, in particolare se lei o lui non ti permettono o non se la sentono di evolvere incontrandoti anche su un piano più spirituale. In questo caso ci si sentirà spinti verso un nuovo incontro.

L’incontro con un’Anima Gemella permette di vivere un’esperienza divina tra due anime incarnate con lo scopo di “rincontrarsi” e proseguire un cammino già iniziato insieme nel Tempo Infinito.

Per questo motivo è un incontro particolarmente evoluto che non può avvenire prima di aver superato la fase uno e due dell’esperienza umana sul piano materiale.

E tu in che fase sei?

Cristina Bastoni

Se questo post ti è stato utile lasciami un tuo commento qui sotto.

Leggo e rispondo volentieri (appena mi è possibile) a tutti i commenti al mio blog!

Se pensi possa essere utile ai tuoi amici condividilo anche con loro. Grazie!

7 thoughts on “Ecco svelata tutta la verità sulle “3 fasi dell’evoluzione” per incontrare l’anima gemella (3a parte). Fase 3 o dell’evoluzione spirituale.

    • cristina says:

      Ciao Nicoletta,
      in che senso?
      Mi puoi fare una domanda precisa?
      Cosa vuoi sapere esattamente?
      Grazie per aiutarmi a risponderti,
      Buone cose,
      Cristina Bastoni

    • alessia says:

      Mio marito sta attraversando questa fase di risveglio spirituale adesso si è tolto anche la fede passa da momenti dove mi dice che il nostro rapporto si evolverà ad altri dove mi esclude completamente in quanto non stiamo sulla stessa frequenza. Cosa posso fare io? abbiamo anche due bambini…dice che piange spesso per loro….
      sono disperata ….

      • cristina says:

        Ciao Alessia,
        Capisco. Gli hai già chiesto “come” si evolverà il vostro rapporto secondo lui e “in che cosa non siete sulla stessa frequenza”?

  1. Lucia says:

    Salve,
    sento parlare spesso di fiamme gemelle, anime gemelle risveglio spirituale, tutti credono di avere una soluzione divisa in tappe come la ricetta di un soufflé, solo la seconda ipotesi è visibile concreta. Io non credo nella rincarnazione mi stanco facilmente di qualunque relazione in questa vita non potrei mantener fede ad una promessa così lunga.
    Comunque trovo interessante l’idea trovare un incastro perfetto anche se si sta bene anche da soli. Mi scusi non vorrei sembrare arrogante, serve una bacchetta magica per trovare quell’incastro non è detto che vive a pochi passi da me. Oppure subentra un atteggiamento mentale costruttivo di stima verso se stessi e gli occhi si aprono quando incontriamo le buche (persone non adatte). Mi piacerebbe capire se le va il percorso come la pensa,grazie mille.

    • cristina says:

      Salve Lucia,
      Grazie di cuore per il tuo commento. Sono d’accordo con te.
      Credere di trovare una soluzione riguardo all’anima gemella seguendo un percorso a tappe può dare come risultato un soufflé, se lungo il percorso per manifestarla non ci si “disinquina” da tutta una serie di limitazioni come:
      – pensieri ed emozioni limitanti
      – sensi di colpa per ex relazioni che non sono andate come si sarebbe voluto
      – paure
      – dolori, rimpianti
      – condizionamento da falsi modelli famigliari che riproduciamo, inquinando le relazioni
      – rabbie, risentimento, odio
      – gelosie e invidie.
      Imparare inoltre ad essere autonomi dalla presenza di un/a compagno/a ci rende completi, ed è in quella completezza che siamo finalmente pronti ad attrarre un partner al quale non sentiamo di doverci appoggiare, ma col quale è piacevole condividere.
      Tuttavia l’anima gemella non è l’incastro perfetto, altrimenti che evoluzione ci sarebbe?
      L’anima gemella è quel tipo di compagna/o che sei pronto/a ad accogliere quando sei risolto/a dal passato e dai condizionamenti limitanti. Altrimenti non avresti strumenti per goderti il vero amore e accedere all’ulteriore evoluzione che comporta l’incontro con l’anima gemella.
      Non serve dunque la bacchetta magica per trovare l’incastro perfetto con un’anima gemella, ma tanta voglia di mettersi in discussione e pulire il proprio specchio interiore da tutto ciò che potrebbe farci mancare all’appuntamento con una relazione di amore spiritualmente evolutiva. Sicuramente, un ritrovato benessere con se stessi, amor proprio, autostima, un atteggiamento mentale costruttivo, conducono a riconoscere l’anima gemella tra più possibili partner. Possiamo riconoscerla se in lei troviamo gli aspetti di noi migliorati grazie alla nostra crescita interiore e se è pronta, come lo siamo noi, a condividere un percorso in nostra compagnia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Sito Wordpress Responsive: Pensareweb Siti Wordpress