Perchè non c’è più voglia di impegnarsi e crescere insieme? (2a parte)

lui, lei e cupidoNella prima parte di questo articolo ho iniziato a rispondere a Marica di Pesaro di 33 anni.

Alla domanda: “Se potessi sederti a fianco di un esperto di relazioni in ambito sentimentale qual è la domanda più importante che gli porresti subito in merito a come mai è così difficile trovare l’anima gemella?”. Lei risponde: “Perché non c’è più voglia di impegnarsi e crescere insieme?

 

 

Nello scorso articolo ho parlato di quanto, il dolore provato crescendo e avendo avuto o avendo relazioni sentimentali sofferenti, porti, a lungo andare, a difenderci dall’altro, piuttosto che ad averne fiducia.

Si tende a diventare “paurosi”: paura di essere lasciati, abbandonati, traditi, delusi, presi in giro. Il cuore tende a chiudersi e ad avvicinarci a un nuovo partner con diffidenza e timore.

Considerando la mia personale esperienza in ambito sentimentale e quella di diversi altri che incontro, sembra che in amore, ci sia tutto un periodo in cui siamo inevitabilmente sottoposti a “dure prove”. Ci scegliamo partner apparentemente “sbagliati” e con loro passiamo la maggior parte dei nostri migliori anni.

Tuttavia non dovremmo mai smettere di sognare di incontrare un giorno, l’anima gemella.

Personalmente ho fatto la mia “gavetta” in amore fino a 45 anni, facendo esperienza in storie d’amore sofferenti. E’ stato un lungo “tirocinio”! A volte mi è sembrato interminabile! La convinzione che un giorno, tutta quella sofferenza nella mia vita si sarebbe esaurita, mi ha accompagnato in tutti i miei anni di crescita personale. Ed è stato meraviglioso arrivare a quel giorno in cui, il mio Essere, ha finalmente riconosciuto la mia anima gemella in una relazione senza sofferenza!
Entrambi l’avevamo risolta espiandola in tutti quegli anni che hanno preceduto il nostro incontro e quando ci siamo incontrati, la prima cosa di cui ci siamo resi conto è che eravamo pronti a vivere un amore sereno, fatto di principi e valori condivisi.

Penso che ognuno di noi abbia la sua Anima Gemella e la riconoscerà solo quando sarà diventato sufficientemente esperto in quel “tirocinio” in amore dove avrà imparato a “guarire” dal dolore del suo passato e la sua mente esprimerà pensieri ed emozioni positive. Il suo corpo sarà il tempio sacro nel quale potrà godere pienamente di un incontro di cuori, ma non prima di aver imparato a guarire da tutto il dolore vissuto.

Le emozioni positive ci mettono in contatto con l’area energetica del cuore, ne consegue la necessità che siano bilanciate ed equilibrate. Il nostro cuore ha la necessità di sentirsi al sicuro per potersi aprire a una relazione sentimentale appagante.
I nostri pensieri devono essere “divini” per incrociarci con un essere “divino” con tutti i connotati di un’anima gemella.

Finchè in amore cercheremo solo il puro piacere fine a se stesso, il facile accesso all’intimità dell’altro, l’amore egoista in base ai propri bisogni personali, l’incontro con la propria anima gemella tarderà.
L’incontro con un’anima gemella sarà possibile non prima di esserci fatti trovare disposti a ridisegnare e ridimensionare il proprio Ego, i pensieri che facciamo, le emozioni che proviamo, dandoci lo scopo di migliorare noi stessi senza alcuna riserva.

Il piano materiale è denso e intriso di corpi, anche doloranti e malati. E’ da questo piano che parte l’esperienza che dura tutta una vita per elevarci.
La crescita interiore per accedere all’incontro e al riconoscimento della propria anima gemella, ci porta inesorabilmente a doverci elevare dal piano materiale a quello spirituale, per incontrarla.

Dobbiamo fare tesoro di ogni esperienza, anche dolorante, nella densità della materia, con la consapevolezza che essa è solo uno strato solidificato di molecole dalle quali è possibile elevarci, solo se decidiamo di fare un’esperienza di vero amore.
Un amore puro, vissuto attraverso un cuore innamorato e sincero, eleva oltre lo strato solido della materia e ci fa toccare luoghi, dove l’aria che possiamo respirare è pura e fresca.

Sono livelli di coscienza alti ed evoluti, ma il Tempo affinché uomini e donne possano incontrarsi elevando se stessi piuttosto che imbruttirsi è già qui.
Chi non se la sentirà di intraprendere un’esperienza di questo tipo, rischierà di vedere naufragare i suoi amori. Questo Tempo vuole che le donne guariscano dai propri dolori e gli uomini tornino a essere dei compagni di valore con dei valori.

Anche se oggi ci potrà sembrare di essere più nel declino delle relazioni d’amore piuttosto che nella rinascita, ricordiamoci di quanto libero arbitrio siamo stati dotati.
Ognuno di noi è libero di sperimentare il suo declino o piantare i semi della sua rinascita.

Rinascere vuol dire ritrovare la forza di crescere insieme a un’altra persona, uomo o donna che sia, prendersi per mano e chiudersi nell’abbraccio, dove il cuore dell’uno tocca quello dell’altro.
Quando due cuori si uniscono, si sprigiona un campo elettromagnetico molto forte, si crea un campo di amore talmente elevato da abbracciare l’intero Pianeta.

Crescere insieme non vuol dire rinunciare a se stessi, ma diventare se stessi nel confronto sereno a specchio con l’altro, scoprendo le proprie ombre, come buio al sole che l’amore dell’altro saprà accogliere solo se è pronto e solo se… è la tua anima gemella.
Nell’incontro con lei le ombre dell’anima si trasformeranno in luce e avremo finalmente la possibilità di incontrare Nuova Vita ed Evoluzione.

Cristina Bastoni

Se questo post ti è stato utile lasciami un tuo commento qui sotto.

Leggo e rispondo volentieri (appena mi è possibile) a tutti i commenti al mio blog!

Se pensi possa essere utile ai tuoi amici condividilo anche con loro. Grazie!

One thought on “Perchè non c’è più voglia di impegnarsi e crescere insieme? (2a parte)

  1. Lorenza says:

    È molto bello….io in passato avevo trovato questo amore puro e sincero ma non sono stata in grado di tenerlo …..

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Sito Wordpress Responsive: Pensareweb Siti Wordpress