“chi altro non vuole più avere dubbi sulla reale esistenza della sua anima gemella e farsi trovare pronto all’appuntamento con lei?”. (1a parte)

“chi altro non vuole più avere dubbi sulla reale esistenza della sua anima gemella e farsi trovare pronto all’appuntamento con lei?” – (1a parte)

Come faccio a riconoscerti? Sei o non sei la mia anima gemella?Uno dei più grandi blocchi nell’incontrare la propria anima gemella consiste nel dubitare sulla sua effettiva esistenza. Se dubitiamo dell’esistenza di qualcosa, quel qualcosa non ci sarà mostrato. Il dubbio ha la capacità di invadere ogni pensiero creativo. Azzera la possibilità di vedere, sentire e riconoscere la propria anima gemella.

Quando siamo nel dubbio, non sappiamo neanche quale sia la giusta decisione da prendere, non sappiamo da che parte andare. In questa condizione è molto facile non dare ascolto alla voce del sé superiore ed essere facilmente sballottati e fuorviati dalla mente inconscia, dove risiedono le nostre paure più profonde e sconosciute.

Nella mente inconscia risiedono tutti quegli schemi, sia limitanti che potenzianti, ereditati dalla fonte genetica di appartenenza famigliare e dal suo vissuto. Quando le voci dettate dagli schemi interiori si fanno assordanti impedendoci di intraprendere la retta via, il dubbio si trasforma nella non decisione, nel non sapere cosa fare, nel non agire.

La non azione guidata dal dubbio, a volte, si trasforma nel non riuscire a scegliere ciò che di buono ha la vita da offrire. Il dubbio ci fa perdere la fiducia di poter riconoscere nell’altro le sue qualità, come se, dietro ad ogni suo gesto, ci fosse un secondo fine, quello di fregarci un’altra volta, provocandoci un’altra ferita.

La vita sentimentale si trasforma così in una spirale di mancate opportunità o di occasioni perse sulle quali piangere dolore e lacrime.

Che cosa fare se ti approcci alla crescita personale, ma ti accorgi di nutrire forti dubbi sull’esistenza della tua anima gemella?

Se seguirai ciò che sto per spiegarti eviterai di farti bloccare da una questione come questa fin dal primo incontro con un Coach.

Il primo passo consiste nel chiarirti le idee con una piccola meditazione e indagare nella tua mente profonda alla ricerca di risposte concrete a ciò che ti limita.

  • Prenditi cinque minuti del tuo tempo e trova uno spazio tranquillo dove puoi sederti in tutta tranquillità senza essere disturbato/a dal campanello di casa, dal cellulare, da chi vive con te.
  • Prendi carta e penna
  • una volta seduto/a, chiudi gli occhi e fai tre respiri profondi. Con gli occhi ancora chiusi accompagna il tuo respiro fino a che diventa calmo e regolare.

Ora apri gli occhi e rispondi a ognuna di queste domande, scrivendo la tua risposta su di un foglio:

  • Che cos’è che ti fa dubitare dell’esistenza della tua anima gemella?
  • Se la tua anima gemella esistesse che cosa ci vorresti in una relazione con lei?
  • Quali sentimenti vorresti provare se avessi la possibilità di incontrarla?
  • Come vorresti sentirti se la incontrassi?
  • Che cosa dovrebbe accadere per far sì che ti si sciolga qualsiasi dubbio sulla reale esistenza della tua Anima Gemella?
  • Di cosa ti piacerebbe accorgerti?
  • Che cosa ti piacerebbe che lei ti mostrasse di sé per risolvere un tuo qualsiasi dubbio sulla sua reale esistenza?

Fermarsi qualche minuto, guardarsi dentro, cercare dentro di sé delle risposte e annotarsele, sono il primo gradino verso l’acquisizione di una maggiore consapevolezza.

Inevitabilmente la mente profonda, ti guiderà ad approfondire e a crescere rispetto alle tue dinamiche.

Cristina Bastoni

Se questo post ti è stato utile lasciami un tuo commento qui sotto.

Leggo e rispondo volentieri (appena mi è possibile) a tutti i commenti al mio blog!

Se pensi possa essere utile ai tuoi amici condividilo anche con loro. Grazie!

 

“chi altro non vuole più avere dubbi sulla reale esistenza della sua anima gemella e farsi trovare pronto all’appuntamento con lei?” - (2a parte)

Incontrare l’anima gemella per davvero non è per tutti

FELICI IN AMORE nasce il 4 marzo del 2013 dal desiderio di voler fare luce su un’esigenza di molti: diventare davvero Felici in Amore.

sarà la mia anima gemella?Qual è il senso di una vita vissuta senza Amore o soffrendo per Amore e basta?

Come può arricchirsi l’Esistenza di un Essere Umano senza incontrare l’altro nella complessità della sua diversità, senza poter toccare le sue corde più sottili, dove c’è il suo mare, così vasto, trasportato di vita in vita, quasi a voler essere colmato da pura Energia come quella di un Amore condiviso nella gioia piuttosto che nel dolore?

Felici in Amore vuole essere un luogo di incontro di Anime pure, che hanno compreso quanto sia inutile continuare a ricalcare se stessi nella solitudine, nel ricordo di un Amore oramai finito o che non si può possedere.

Felici in Amore vuole favorire la consapevolezza che per incontrare un’Anima veramente Gemella sono necessari diversi ingredienti, tra i quali:

  • aver perdonato il passato di qualsiasi natura
  • avere perdonato se stessi per qualsiasi cosa pensata o agita
  • non avere paura di amare
  • aver affilato così tanto la propria lama da essere oramai consapevoli che solo attraverso una purezza interiore di intenti sarà possibile maturare esperienze sentimentali migliori

Su questa base di partenza sarà più semplice costruire qualsiasi relazione amorosa e attrarre buona fortuna.

Poche persone oggi lo sono così… fortunate.

Felici in Amore nasce con lo scopo che ce ne siano sempre di più.

La maggior parte delle persone trascorre la vita passando da una relazione all’altra credendo ogni volta di avere incontrato l’Anima Gemella. Ma una volta esauriti i bollori della passione e dell’attrazione fulminante, si apre qualcosa di nuovo, si apre la verità dell’altro. Improvvisamente crollano i castelli in aria e vengono alla luce le due vite con tutto il bagaglio pregresso di anni, anche secoli di cammino lungo i sentieri dell’Esistenza.

Se in quell’istante non siamo pronti ad accogliere l’altro, ad aprirgli il nostro cuore, ad abbracciare ciò che porta con sé come se fosse anche il nostro, ecco allora che nascono le delusioni dovute all’illusione di ciò che è stato solo proiettato sull’altro, senza alcuna visione lucida. L’altro diventa così il nemico, il terreno sul quale proiettare le frustrazioni, il dolore, l’amarezza, la rabbia. Poi si aprono le ferite che credevamo di avere risolto e cicatrizzato, vivendo la relazione come se fossimo sulle sabbie mobili, ogni giorno sempre più insicuri e insoddisfatti.

Felici in Amore vuole essere l’inizio di un’esperienza diversa e di crescita rispetto alle dinamiche di ognuno.

Il blog di Felici in Amore non è quindi un luogo di incontro per persone sfiduciate e depresse dall’Amore, ma un luogo di scambio di esperienze per tutte quelle persone che magari pur essendolo, sfiduciate e depresse, hanno capito che solo cambiando qualcosa di sé possono accedere a nuovi e migliori incontri.

Cristina Bastoni

Se questo post ti è stato utile lasciami un tuo commento qui sotto.

Leggo e rispondo volentieri (appena mi è possibile) a tutti i commenti al mio blog!

Se pensi possa essere utile ai tuoi amici condividilo anche con loro. Grazie!

ESSERE FELICI IN AMORE: Perchè è così importante amare se stessi per incontrare l’anima gemella

amare se stessi

Amare se stessi è il primo grande segreto per far innamorare l’altro di noi. Se amiamo noi stessi attiriamo amore. Se amiamo noi stessi attireremo un partner disponibile ad amarci. Se ci amiamo sarà molto più facile sentire l’amore dell’altro e credere che l’amore anche per noi esista. Continua a leggere