Ecco svelata tutta la verità sulle “3 fasi dell’evoluzione” per incontrare l’anima gemella (1a parte). Fase 1 o del sonno profondo.

C’è tutto un tempo mentre facciamo esperienze in amore in cui incontriamo persone che ci mettono duramente alla prova prima di incontrare l’anima gemella.

Ecco le 3 fasi che potremmo essere chiamati ad attraversare prima dell’incontro sentimentale più importante della nostra vita:

Fase 1 o del Sonno Profondo

Incontriamo e stiamo con partner che ci mettono duramente alla prova.

Fase 2 o del Risveglio

Incontriamo e stiamo con partner più risolti.

Fase 3 o dell’Evoluzione Spirituale

Incontriamo e stiamo con l’Anima Gemella.

Non è scontato che in una vita si possano sperimentare tutte e tre le fasi.

Ci sono persone che passano una vita intera a relazionarsi con partner problematici (fase 1) e a non comprendere assolutamente nulla delle reali cause per cui continuano a collezionare delusioni in amore. Altre, decidono di svegliarsi dal sonno dell’inconsapevolezza e diventano attente ai messaggi su come migliorare le esperienze che fanno in amore (fase2). Pochissime persone riconoscono la propria anima gemella al primo sguardo e si permettono di fare un’esperienza di amore vero fin dalla giovane età.

La maggior parte delle persone, ancora oggi, deve poter evolvere spiritualmente prima di incontrarla (fase 3).

Come fare quindi, a riconoscere a che punto siamo del nostro percorso in amore e avvicinarci sempre più alla realizzazione dello scopo, se lo sentiamo importante, di incontrare l’anima gemella?

Il primo passo consiste nell’individuare in quale fase si è.

Qui di seguito elenco e approfondisco ogni singola fase.

FASE 1 o del sonno profondo

E’ contraddistinta dall’incontro con persone problematiche delle quali ci innamoriamo perdutamente e con le quali ci sforziamo di stare a tutti i costi.

Siamo totalmente rapiti da alcuni aspetti importanti per noi nell’altro.

Alcuni esempi:

  • lo sguardo
  • il fisico
  • il sorriso
  • la voce
  • l’abbigliamento
  • un suo hobby
  • la sua condizione sociale
  • le persone che frequenta
  • il lavoro che fa
  • i soldi che ha
  • la macchina che ha
  • la casa che ha

La maggior parte delle volte siamo attratti da aspetti fisici, della personalità o dell’ambiente in cui una persona vive e non consideriamo come ci fa sentire o come ci sentiamo “male” frequentandola.

Controlla se:

  • ti fa ingelosire
  • senti di non poterti fidare
  • ti senti frustrato/a
  • senti di essere infelice con lei
  • litigate sempre
  • c’è rabbia
  • c’è rancore
  • ti senti spesso irritato/a dai suoi atteggiamenti
  • ti senti insicuro/a di te
  • ti trovi spesso a pensare di non piacergli
  • quando hai bisogno non c’è mai
  • hai sempre paura di perderlo/a
  • fate raramente l’amore
  • più che altro fate sesso
  • non ti  bacia
  • non ti abbraccia
  • ti senti spesso solo/a in sua presenza
  • pensi al tuo futuro senza di lei/lui
  • ti critica sempre o tende a sminuirti in tutto quello che fai
  • pensi sia invidioso/a di te.

L’elenco potrebbe ancora continuare con qualche altra sensazione, indice di un rapporto problematico nel quale accadono fatti o sorgono questioni di sofferenza e dolore tra i partner.

Nella fase 1 si matura facilmente il desiderio di volere l’altro diverso da quello che è e si intavolano giochi di potere per indurlo a cambiare.

(Continua nel prossimo articolo)

Cristina Bastoni

Se questo post ti è stato utile lasciami un tuo commento qui sotto.

Leggo e rispondo volentieri (appena mi è possibile) a tutti i commenti al mio blog!

Se pensi possa essere utile ai tuoi amici condividilo anche con loro. Grazie!

2 commenti
  1. Rita
    Rita dice:

    Aimeeeehhhhh… sono ancora nella fase 1… cavolicchi… c’è ancora tanto da lavorar… uffi… ha ha ha! Un abbraccio forte! Rita / Faenza

    Rispondi
    • cristina
      cristina dice:

      Ciao Rita,
      La vita è un percorso di crescita costante e continua. Impariamo attraverso le esperienze. Possiamo riposare per un attimo tra un’esperienza e un’altra. Poi si ricomincia!
      Un abbraccio a presto

      Rispondi

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *