Perdonare il passato per ritrovare l’Amore

albero genealogicoQuanto è importante attivare il “processo del perdono” per incontrare l’anima gemella?

Il “Processo del Perdono” è una tra le pratiche tra le più importanti della crescita personale e spirituale per incontrare la propria anima gemella. Attingere al “perdono” come mezzo evolutivo consiste nel diventare consapevolmente disponibili a:

• perdonare i propri genitori
• perdonare i propri famigliari
• perdonare tutti i figli (per chi li ha)
• perdonare tutti gli ex
• perdonare i famigliari degli/delle ex
• perdonare tutte le persone dalle quali non ci siamo sentiti amati.

Perdonare ci rende liberi e alleggerisce la zavorra costituita da rabbia, rancore, risentimento e odio.

Se nella crescita personale non percorriamo la strada del perdono, sarà come continuare a coltivare un buco nero nel nostro animo, dove naufragheranno, la maggior parte dei nostri migliori tentativi di vivere bene. Non possiamo assolutamente illuderci di “farla franca” e cavalcare il progresso dell’anima, senza prendere coscienza di quanto pesino i sentimenti depotenzianti nella nostra vita.

Vivere liberi da rabbia, rancore, risentimento e odio contribuisce ad alleggerire il malessere che si prova quando la mente è più che altro impegnata a giudicare, maledire, imprecare, augurare il peggio a qualcuno.

Fin dal primo incontro di counseling di Felici in Amore Anima Gemella Love Coaching vengono individuati quanti sentimenti di questo tipo stiano ancora bloccando la persona che ne soffre, nell’ attrarre un partner affine. Senza l’accettazione da parte del cliente di voler elaborare e trasformare rabbia, il risentimento, il rancore, l’odio in Amore Incondizionato verso l’oggetto di tali sentimenti, non è in pratica possibile portare avanti il lavoro di crescita personale.
Se non si tenesse conto della “non accettazione” del processo del perdono del cliente, sarebbe come lavorare con tanta buona energia, per poi lasciare nel suo sistema energetico un “topo roditore” a ostacolare il suo libero arbitrio di voler migliorare un qualche aspetto della sua vita relazionale e amorosa.

Il lavoro per eliminare la rabbia, il rancore, il risentimento e l’odio, sta alla base di qualsiasi lavoro di crescita personale ed è di fondamentale importanza per accedere all’esperienza di incontrare un’anima gemella.

L’anima gemella è un incontro in amore, non è un incontro nel dolore.
La rabbia, il risentimento, il rancore e l’odio sono la causa interna dell’incontro col dolore anziché con l’amore.

In tutto il mio percorso di crescita personale per incontrare la mia anima gemella, ho compreso quanto fosse importante “sanare” ogni aspetto non solo del passato, ma anche del presente che mostrasse ancora lo specchio della mia collera, in particolare quando mi sentivo “innocente”. Credere che la collera dell’altro verso di noi sia solo la loro e non anche la nostra è una delle grandi illusioni della mente conscia.

Ricordo quanto mi sentissi innocente verso Anna, una collega visibilmente arrabbiata con me, dal giorno in cui mise piede in Azienda fino al giorno in cui me ne andai. Allora non riuscivo a capire per quale ragione ce l’avesse così tanto con me. Quando smisi di sentirmi innocente e mi decisi a controllare col test energetico del Theta Healing® se avessi io della rabbia nei suoi confronti, il test mi diede un risultato positivo.
Fu grande il mio stupore, ma le mie conoscenze in ambito di crescita personale di allora non mi permisero di non tenerne conto. Quest’accadimento mi portò ad approfondire la mia relazione con la rabbia e mi portò a scoprire i miei reali sentimenti inconsci e depotenzianti verso gli uomini. Scoprii di “odiare gli uomini” anziché amarli: compresi la causa interna per cui mi sentivo più che altro dire: “Io non ti amo”.

L’odio è l’altra faccia oscura dell’amore. Possiamo immaginarlo come l’altra faccia della medaglia, dove su un lato (il conscio) c’è scritto “ti amo”, sul retro (l’inconscio) c’è scritto “ti odio”. Peccato che l’inconscio agisca a nostra completa insaputa e vinca sempre contro la nostra forza di volontà. Possiamo individuarne il messaggio solo attraverso l’attenta osservazione della realtà che ci circonda.

In realtà ero io ad attrarre tutta quella negatività nei miei confronti con il mio modo di parlare, pensare e agire inconsapevole.
Non è stato facile digerire il colpo e accettare di assumermi la mia responsabilità al 50% dei fatti, ma individuare e rimuovere le cause interne di un sentimento depotenziante com la rabbia, fu ciò che mi fece avanzare nella mia crescita personale.

Perdonare, rimuovendo una causa interna come la rabbia, sveltì il mio processo di crescita verso la mia anima gemella che potei incontrare di lì a poco alla tenera età di 46 anni.

Cristina Bastoni

Se questo post ti è stato utile lasciami un tuo commento qui sotto.

Leggo e rispondo volentieri (appena mi è possibile) a tutti i commenti al mio blog!

Se pensi possa essere utile ai tuoi amici condividilo anche con loro. Grazie!

3 commenti
  1. Ilaria
    Ilaria dice:

    Grazie, penso di avere un problema simile. Se però devo aspettare 13 anni (ne ho 33) mi butto da un ponte prima! Devo muovermi a sciogliere la rabbia..spero di riuscirci.

    Rispondi
    • cristina
      cristina dice:

      Ciao Ilaria,
      Sciogliere la rabbia fa parte del percorso per incontrare l’anima gemella e mi auguro di cuore tu possa fare prima di quanto ci ho messo io!
      Hai già letto come “trasformare la rabbia” sull’ebook “I 10 segreti per incontrare davvero la tua anima gemella” nella home di questo sito?

      Rispondi
  2. Serena
    Serena dice:

    Salve! Io leggendo mi sono rispecchiata molto in tutto. Più voglio non provare questo sentimento di rabbia e odio, più invece mi invade e terrorizza…
    Sto facendo un percorso con una persona molto brava per cercare di tirar fuori altre parti di me, ma è come se io rifiutassi in questo momento ogni forma di aiuto. E’ terribile!

    Rispondi

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *