Intervista ad Alessandra / Residente a Lanzarote
Alessandra ha 34 anni ed è stata cliente di “Felici in Amore Love Coaching Olistico” dal 2016 al 2017.

Durante il percorso che abbiamo compiuto assieme, hai incontrato la tua Anima Gemella. Quando e in quale circostanza?
L’ho incontrata in Perù, nel novembre del 2017, durante una vacanza.

Prima di iniziare il tuo percorso di crescita personale, com’era la tua vita sentimentale?
La mia vita sentimentale attraversava un momento di stallo. Ho avuto parecchie relazioni con persone molto attraenti, destinate tuttavia a durare poco e concludersi ogni volta con mia grande delusione, facendomi provare un enorme vuoto emotivo.

Quali obiettivi ti sei posta, iniziando un percorso di crescita personale strutturato con gli strumenti del “Love Coaching Olistico” di Felici in Amore?
Intrattenere una duratura relazione con una compagna di vita, con la quale vivere un amore corrisposto, meno complicato delle relazioni vissute fino a quel momento. Sognavo di formare una mia famiglia, anche se solo di due persone, lei ed io.

In che cosa consistevano/com’erano strutturate le consulenze di crescita personale di Cristina Bastoni?
Cristina mi ha aiutata a mutare in positivo tutti gli schemi mentali limitanti che come barriere interiori inconsapevolmente mi hanno ostacolato per anni. Mi ha invitato a riflettere e a immaginare la mia anima gemella, incoraggiandomi a sviluppare un grande desiderio di conoscere realmente questa persona. Ad un certo punto del percorso mi sono sentita assolutamente convinta che la mia anima gemella fosse proprio dietro l’angolo e che avrebbe potuto fare la sua comparsa in qualsiasi momento.

Ricordi alcune delle convinzioni limitanti sulle quali hai lavorato?
Ero convinta che, dopo tante delusioni, per me fosse impossibile trovare l’anima gemella.

Ricordi un tema importante sul quale hai lavorato?
Mi sono impegnata a cambiare l’attitudine a concentrarmi quasi esclusivamente sul lato estetico delle persone da cui mi sentivo attratta, cercando invece di capire realmente quale fosse il tipo di persona più adeguata a me.

Ricordi alcune tra le tue più grandi paure sulle quali hai lavorato?
Ero sconvolta dal fatto che durante le precedenti relazioni, si presentava regolarmente qualche problema, estraneo alla relazione, che mi faceva sentire insicura, confusa e che in seguito accresceva la sofferenza dovuta alla successiva rottura del rapporto.

Come sono andate le cose, in relazione agli obiettivi iniziali che ti eri posta?
Tutto è andato esattamente come avrei voluto. Prima di conoscere la mia anima gemella ho sperimentato un periodo nel quale ho provato una grande pace interiore, speranza e fiducia. Ho letteralmente presagito dentro di me che qualcosa di magnifico stava per accadere.

Che esperienza stai facendo condividendo la tua vita con Jessica?
Un’esperienza di puro amore e grande intesa. In lei ho trovato una bellissima amante, la mia migliore amica, una compagna inseparabile, un sostegno costante e reciproco. Lei è ora la mia famiglia. L’incontro con lei ha superato ogni mia aspettativa. Non esistono problemi, né incomprensioni, né menzogne. Ci amiamo ogni giorno, ci rispettiamo e ci rendiamo felici.
Non avevo mai sperimentato nulla di simile e ora è tutto nostro.
Tutti gli aspetti della mia vita sono assolutamente migliorati. Non esiste giorno nel quale io non mi senta grata per quanto sta accadendo.

Grazie Cristina, grazie, grazie, grazie!