Intervista a Silvana:

“Per 9 anni sono stata legata a un uomo. Capivo che non era la persona giusta per me per tanti motivi. Nonostante avessi fatto un percorso col ThetaHealing e altri strumenti, tra il 2009 e il 2010, ero cambiata in tante cose…

… ma riguardo alla mia situazione sentimentale non riuscivo a cambiare. Rimanevo attaccata a quell’uomo nonostante tutto. Al termine del percorso di crescita personale con te, finalizzato alla preparazione all’incontro e alla manifestazione dell’anima gemella più compatibile per me, nel 2011, quando oramai avevo perso la speranza di incontrarla, sono andata in vacanza in Sicilia, nel mio paese natale e ho incontrato una persona, quando non me l’aspettavo proprio più!”

Cristina:
“Possiamo dire che avevi forse sviluppato una forma di non attaccamento alla realizzazione di un tuo obiettivo?”
Silvana:
“No, no. Ogni tanto ritornavo nel mio paese, ma non avevo mai visto nessuno che mi piacesse…”
Cristina:
“Nonostante avessi fatto il comando per attrarre la tua anima gemella nel 2010…”
Silvana:
“…Non avevo mai incontrato nessuno che mi piacesse talmente tanto da lasciare quell’altro mio compagno e cominciare una storia nuova.”
Cristina:
“Che pensieri ti hanno sorretto dal momento in cui hai fatto il comando per attrarre la tua anima gemella al giorno in cui hai incontrato questa nuova persona nel bar vicino a casa in Sicilia. Avevi mantenuto una qualche speranza di incontrarla prima o poi?”
Silvana:
“Una qualche speranza sempre…di incontrare qualcosa di meglio rispetto alla relazione che stavo avendo, però sinceramente pensavo proprio male in quell’attesa…pensavo che non l’avrei trovato!
Mi ero quasi rassegnata alla storia ingarbugliata che stavo avendo.
Quando ho conosciuto questa nuova persona, reduce da una separazione da poco, è scattato subito qualcosa. Mi è piaciuto subito sia fisicamente che come tipo di carattere, persona molto socievole, aperta, mi ha ispirato subito attrazione e anche per lui è stata la stessa cosa. Mi ha confessato di avermi notato anche l’anno prima, nel 2010, però era ancora sposato, in fase di crisi e non era disponibile. Si è separato nell’agosto del 2011 e io l’ho conosciuto nell’ottobre del 2011. Io nel 2010 non l’ho visto proprio… Quando ci siamo messi insieme, mi ha raccontato di aver provato attrazione per me a prima vista. Gli piacevo come donna e quando mi ha rivisto l’anno dopo, lui si era separato da poco, ma mi ha chiesto subito di uscire e io ho accettato subito! Non mi sono fatta pregare tanto. Da quel momento lì non ci siamo più lasciati.”
Cristina:
“Che meraviglia! Bello! Che cosa stai sperimentando con lui che con altre storie non avevi ancora vissuto?”
Silvana:
“Con questa persona ho quasi tutto quello che ho chiesto quando ho fatto il comando per attrarre la mia anima gemella.”
Cristina:
“Vuoi dire in base alla lista che avevi preparato e sulla quale abbiamo lavorato insieme affinchè tu fossi pronta per manifestarla? Mi puoi dare una percentuale di tua soddisfazione rispetto alla lista che avevi preparato?”
Silvana:
“Un’80%… anche di più.
Cristina:
“La percentuale di caratteristiche che non sono corrispondenti alla tua lista, è qualcosa con cui tu riesci a mediare grazie al fatto che provi un sentimento, un’attrazione?”
Silvana:
“Quel 20% sono cose futili. Avevo richiesto cose futili…non erano proprio fondamentali, mentre invece, riguardo a tutto il resto c’è tutto quello di cui ho bisogno.”
Cristina:
“Che cosa c’è di importante per te in questa relazione?”
Silvana:
“Con lui posso essere me stessa, non sono condizionata in niente, abbiamo un bel dialogo, tutti e due. Riusciamo ad aprirci l’uno con l’altro, ci capiamo al volo, abbiamo molta complicità, non litighiamo quasi mai, discutiamo quando c’è qualcosa che non va, ma poi cerchiamo sempre di risolvere subito la questione, se c’è, in qualche modo, qualcosa che non va.”
Cristina:
“Avete delle passioni che vi piace condividere insieme, rispetto alla tua lista?”
Silvana:
“Avevo desiderato che potessi condividere il ballo con la mia anima gemella. Io sono appassionata di ballo, ma lui non balla, però in compenso canta. Facciamo il Karaoke insieme, facciamo altre cose. E’ una persona talmente aperta, piacevole, abbiamo delle amicizie insieme, abbiamo una vita relazionale bella anche con gli altri. Lui è una persona che piace a tutti, conosce tutti. E’ da tre anni che viene a Rimini d’estate e conosce più gente di me! Fa subito amicizia, è una persona positiva, sempre allegra, di compagnia.”
Cristina:
“Riguardo al carattere? Quali sono i lati della personalità in lui compatibili con te? In quale aspetto del tuo carattere ti senti compatibile a lui?”
Silvana:
“In tutto!”
Cristina:
“Tutto? Lo senti quindi proprio la tua anima gemella compatibile, visto che abbiamo lavorato insieme per attirare questo tipo di partner per te?”
Silvana:
“Sì. E’ compatibilissimo! Sono pochissime le cose che non mi piacciono di lui!”
Cristina:
“Avete dei progetti per il vostro futuro?”
Silvana:
“Vorremmo aprire un’attività insieme, al paese, giù in Sicilia, per non doverci più spostare avanti e indietro. E’ da vedere ancora… ma sì… c’è questo da realizzare.”
Cristina:
“C’è da costruire, ma avete un obiettivo insieme. Nel senso che avete uno scopo che vi sta unendo in questo momento come progettualità di coppia…”
Silvana:
“L’idea di aprire un’attività è qualcosa che piace a tutti e due e sentiamo di esserci portati.”
Cristina:
“A che età hai incontrato la tua anima gemella?”
Silvana:
“a 53 anni. 3 anni fa.”
Cristina:
“E lui quanti anni ha?”
Silvana:
“Adesso ne ha 50.”
Cristina:
“Quindi anche più giovane! Complimenti!”
Ti ringrazio tantissimo Silvana per questa bella intervista. Ti auguro veramente di essere felice in amore con lui!

Silvana, anni 56, siciliana, residente a Rimini